Circolo Unicredit, quinta volta al top

A Caldaro il trofeo C10 a Monique Caropresi

Ancora un successo straordinario della squadra di tiro a segno del Circolo Unicredit di Verona che, per la quinta volta consecutiva, si è aggiudicata il primo posto al Campionato Italiano Bancari, giunto quest' anno alla trentaduesima edizione.
Si tratta di una gara ufficiale, riconosciuta dalla UITS e che quest'anno si è tenuta, sabato 27 e domenica 28 settembre, nella splendida cornice di Caldaro, alla presenza del suo presidente nazionale Ernfried Obrist che ha fatto gli onori di casa assieme a due stelle del tiro a segno italiano: l'olimpionico Niccolò Campriani e la campionessa del mondo Petra Zublasing.
Ancora emozionata, Monique Caropresi: «È stata davvero un'emozione forte ricevere i complimenti e il trofeo di prima classificata nella C10 da Niccolò Campriani in persona: lui è medaglia d'oro olimpica nella mia specialità, ancora stento a crederci».
Massimo Pinelli, secondo nella CLT, apparentemente più tranquillo, ma orgoglioso, le fa eco: «Anche Petra mi ha colpito, con la sua semplicità e l'affetto dimostrato quando mi ha stretto la mano e mi ha consegnato l'argento». Tutta la squadra, trascinata da Mauro Isalberti, ha sostato a lungo sul gradino più alto del podio innalzando l'enorme coppa che spetta alla squadra campione d'Italia che per la quinta volta, come abbiamo ricordato, torna a casa, qui, a Verona.
Oltre un centinaio le prestazioni, numeroso il pubblico che ha fatto corona all'evento ed agli atleti che per due giorni hanno gareggiato, raggiungendo prestazioni di assoluto rilievo ed assolutamente perfetta è stata anche l'organizzazione logistica e sportiva che è stata curata dalla sezione ospitante.
Franco Franchi, il presidente della sezione scaligera ha detto: «Sono ovviamente orgoglioso per lo splendido risultato ottenuto, un esito che conferma e premia il lavoro dei nostri tiratori. Avevamo una grossa responsabilità e siamo riusciti a non deludere chi credeva, e crede, in noi. Una parola di vivo ringraziamento per la Direzione del nostro Circolo che, nonostante le difficoltà, ci è sempre stata vicina e ci ha sostenuto concretamente rendendo possibili allenamenti e trasferte che rendono possibile e fattibile il raggiungimento di risultati come quello appena ottenuto».
Allora l'appuntamento è per tutti per l'anno prossimo a Ponte San Pietro, in provincia di Bergamo per l'edizione numero 33 della gara. La squadra di Verona sicuramente ci sarà e l'obiettivo dichiarato è quello di ripetere per la sesta volta consecutiva la prestazione e, ovviamente, anche la festa.

Pubblicato il 30/10/2014