Le giornate della Mostra: 11^ edizione 2015

Due film al Cinema Pindemonte il 12 ottobre ad ingresso gratuito

 

 

 

 

Introduce i film Roberto Tirapelle (delegato SNCCI per Verona)

Ritornano per l'11 edizione “Le giornate della Mostra”, iniziativa che ha riscosso, nel corso degli anni, un crescente successo di pubblico nella Regione Veneto. Quest’anno si celebra l’importante trentennale della Sezione Autonoma della Mostra del Cinema “SETTIMANA INTERNAZIONALE DELLA CRITICA”, asse portante del progetto elaborato dalla FICE delle Tre Venezie in stretta collaborazione con la Regione Veneto e il Sindacato Nazionale dei Critici Cinematografici Italiani (SNCCI).

 

 

Filippo Nalon, presidente Fice delle Tre Venezie, ha espresso che “sono arrivati tutti segnali positivi per il consolidamento e la crescita di una manifestazione come “Le giornate della Mostra”, a cui abbiamo creduto profondamente e che persegue l'obiettivo di aprire nuove strade alla visione di opere di qualità.” Cristiano Corazzari, Assessore alla Cultura della Regione Veneto, dichiara che “il compito della Regione con AGIS, FICE e SNCCI è portare queste opere sul territorio, aprirlo a contributi innovativi e rivitalizzare le sale cinematografiche con una rassegna qualificata”.

 

 

Anche a Verona, nella sala del Cinema Pindemonte, il 12 ottobre, a ingresso gratuito, verranno proiettati due film della Settimana della Critica: alle ore 20 “Montanha” di Joao Salaviza, un regista portoghese di tutto rispetto. Già vincitore di una Palma d'oro e di un Orso d'oro con due corti, con questo primo lungometraggio esordisce sul tema della famiglia con un piglio deciso ma poetico, in linea con il migliore cinema portoghese contemporaneo. Ore 22.15 “Light Years” di Esther May Campbell, giovane regista inglese già premiatissima per un corto e autrice di serie televisive. Anche in questo film affiora il tema della famiglia che coinvolge tre ragazzi costretti a confrontarsi con distanze anni luce dalla vita adulta. Un'altra scoperta per un film insolito, sospeso come una costellazione di stelle e nello stesso tempo immerso nelle sofferenze del loro legame reale.



Pubblicato il 11/10/2015